. 

HOME PAGE   ALBO D'ORO
del MCF
  CONTATTACI   FORUM
  L'ASSOCIAZIONE   STATUTO DEL
MCF
  ADERIRE AL
MCF
 
DELEGATI E
AMMINISTRAZIONE
  CAMPIONATI   REGOLAMENTI   GLI ANELLI
  STANDARD DELLA
MARANS
  I DIFETTI   SILHOUETTE  
LE VARIETA'   L' UOVO   COLORAZIONE
DELLE UOVA
  GENETICA
  STORIA   DOCUMENTI   BOLLETTINI
UFFICIALI
 
SONDAGGI   ALBUM FOTOGRAFICO   PICCOLI
ANNUNCI
  PUBBLICAZIONI 
  SANITA'   IL LIBRO    VARIE
SULL'ALLEVAMENTO
 
F.A.Q   LA CITTA' DI
MARANS
  ALTRI SITI  

GLOSSARIO

  CARTA DEGLI
ALLEVATORI
  LISTA DEGLI
ALLEVATORI
     

 

Il MCF ha per obiettivo :

Il MCF è unito alla storia della razza Marans fin dalle sue origini, il che ha fatto sì che fossero conservate delle documentazioni preziose ancora in nostro possesso che la riguardano. A questo proposito, possiamo riconoscere alla Marans, al contrario di altre razze, una notevole conoscenza della sua storia grazie al fatto che il suo Club specializzato è così antico.

            Gli archivi ed il registro delle delibere del Marans Club de France, ci hanno permesso la preparazione di questa storiografia concentrata:

            1929            Creazione del MCF

            Il 12 Settembre 1929, il Marans Club de France fu creato nella sede della Direzione dei Servizi Agricoli della Charente Inferiore a La Rochelle. Il comitato direttivo era composto da :

                        Mr BOUYER                    Presidente
                        Mr ROUX             Vice-Presidente
                        Mr JOUINEAU            Vice-Presidente
                        Mme ROUSSEAU, Mrs VERY, VIOLET e WAROCQUIEZ
                        Mr BOUËT                       Segretario

            1931            53 membri appartenenti

            Gli standard provvisori vengono approvati il 2 Aprile 1931.

            1931 à 1939

            Mr BOUYER  resta Presidente del M.C.F., qualche variazione tra i membri del comitato direttivo.
            Un numero de "l'Aviculteur Français" del 1mo giugno 1931 supporta la propaganda alla Marans. Viene prodotto in 5000 esemplari e finanziato dagli uffici agricoli dei due dipartimenti (Charente e Charente Maritime).

            Il M.C.F. partecipa ad alcuni raduni agricoli.
            Esposizione a Lille (80 Marans presentati), a Parigi, a Nantes, a Lione, La Rochelle, etc..
           
Viene adottato il regolamento del concorso del "Più bell'uovo" .
           
Obbligo di inanellare i soggetti a partire dal 1933.
            Discussioni sul tema "
zampe impiumate" o "zampe lisce".
            Ricerca di una maggiore omogeneità della razza all'interno di ciascuna varietà.
            Partecipazione all'esposizione d'Avicoltura de La Rochelle dal 7 al 11 Aprile 1939.

            1940

            La copertina del giornale RUSTICA ( n° 21 del 26 maggio 1940 ) viene dedicata alla" Marandaise".

            Seconda Guerra Mondiale.

            1944            Louis SERRE si appella agli allevatori perchè non ripetano gli errori del passato:

 «Un tempo, abbiamo sacrificato le razze di Barbezieux, La Flèche, Le Mans, Crève-cœur, che hanno fatto la gloria e della cucina e della buona carne francese, riconosciute nel mondo, per apprezzare le nuove venute dall' America. Andremo oggi a sacrificare le nostre Bresse, Gâtinaises, Faverolles, Marans, Gournay, Bourbonnaises, Bourbourg, Caussade, Gelines de Touraine, Caumont e tante altre sull'altare del culto delle razze anglo-sassoni?»

            1946            «Il Marans Club riprende la sua attività interrotta dai duri anni della guerra».

            Mr DERAZE è Presidente, Vice-Presidente Mr PETIT, Mr BACHELIER Segretario.
            Tra le persone presenti alle riunioni, si notano Mr Pierre HAREL, Presidente della Società Avicole Aunis Saintonge, Mr PICARD, Direttore dei Servizi Agricoli.
            Figurano tra le priorità :
                                                - reperire il massimo numero di iscritti.

                                                - far conoscere la razza.

                                                - selezionare il colore e la grandezza dell'uovo, migliorare la deposizione.

Citiamo il registro : «Il miglioramento e la selezione costante di questa magnifica razza regionale in cui le qualità di deposizione, unite alla bellezza eccezionale delle sue grosse uova rosse, dovrebbero guadagnarle nel prossimo futuro un posto di primo piano nel patrimonio nazionale avicolo».
            Citons encore :
«Il Marans-Club mette in guardia gli amatori contro una certa stampa che tende ad affermare che basta avere delle uova rosse per avere dei polli Marans. Esiste uno standard di questa razza che è molto ben definito».

Il 24 Ottobre 1946, Mr PICARD, Direttore dei Servizi Agricoli della Charente Maritime dichiara :

«Da un anno, cerchiamo invano attraverso degli articoli sui giornali di trovare nella regione degli allevatori seri della razza Marans e siamo obbligati ad ammettere che niente abbiamo trovato, perchè niente esiste più. Si trovano degli allevatori di polli disparati che depongono uova rosse e qualche allevatore che possiede dei soggetti di razza pura ma che non sono mai stati selezionati. In definitiva, nella regione, nessuna linea di Marans esiste veramente ».

Mr Pierre HAREL deplora il cattivo stato sanitario degli animali presenti alle esposizioni. Richiede maggiore rigore e maggiori cure da prestare ai riproduttori nell'allevamento.

            Prende corpo l'idea di una cooperativa che assume la denominazione di CECAM (Centre Coopératif Agricole Marandais) stabilito a Dompierre (17) ed il cuo obiettivo è il seguente :

            1) Fornire ai suoi membri dei prodotti selezionati della razza Marans necessari al loro allevamento.
            2) Rendere operativi i mezzi di studio e di selezione della razza Marans.

            1947            La conferma degli standard è auspicata ma rimandata ad un secondo tempo.

            Mr DERAZE, Presidente
            Mr BACHELIER, Vice-Presidente
            Mr HAREL Pierre, Vice Presidente

            Il CECAM lavora su 4 varietà: Cucù-Argentato, Cucù-Dorato, Bianca, Nero-ramato.

            1948            Mr LIET, Presidente            Mr BOUËT, Segretario, tesoriere.

            1949            La varietà Nera detta "senza mantellina" viene inserita nello standard.

            1950            Scala ufficiale di colorazione dell'uovo.

            Calendario delle esposizioni:            Lille, Rennes, Paris, Bordeaux, Lyon, Niort, La Roche-sur-Yon, Nantes.

            1951

            Calendario delle esposizioni:            Caen, Vichy, Strasbourg, Poitiers

            1952            Calendario delle esposizioni: Nantes, Metz, Loches, Toulouse, Paris, Niort, La Roche-sur-Yon, Thouars, Nice.

            Menzione di un "libro d'oro della Marans" riportante la linea genetica dei soggetti di pregio della Marans (non reperibile negli archivi).

            Mr PICARD, Direttore dei Servizi Agricoli : «Non è possibile precisare alcunchè dal punto di vista dello standard finchè i lavori genetici non saranno terminati».Gli standard provvisori restano quindi in vigore.

            1958            Costituzione di una lista di indirizzi disponibili per rispondere alle richieste di informazioni.

            Mr LIET, Presidente,
            Mr CORDIER – PELLEREAU – Melle CLOCHARD, Vice Presidenti,
            Mr BACHELIER , Segretario Tesoriere (Mr BOUËT è scomparso).

            Il centro di LAGORD (C.E.C.A.M.) esiste ancora nel 1958 ma non tarderà a chiudere poichè le Marans del centro lasciano molto a desiderare, in particolare per il colore dell'uovo e lo stato sanitario.

            1959            La Marans, richiesta dall'ambiente industriale...

            Dibattito animato riguardo all'esame del mantenimento degli standards. Mr CORDIER, afferma «che si impone l'incrocio della Marans con altre razze, migliori ovaiole, ma conservando lo scopo iniziale: il mantenimento dell'uovo rosso».

            All'assemblea generale straordinaria del 30 Luglio 1959 si decide di creare, in seno al Marans-Club, 2 sezioni:

Sezione A:   Industriali (allevatori che possiedono almeno 300 riproduttrici di razza pura o 50 galli Marans per incrocio, deposizione e carne).

Sezione B:  Amatori, allevamento rurale (a fini familiari).

            Mlle CLOCHARD, vice Presidente si oppone con fermezza e «...trouva che gli interessi dell'allevamento rurale vengano danneggiati dal fatto che quest'ultimo non è stato avvisato della modifica dello statuto e chiede l'annullamento dell'assemblea, che però viene rifiutato.

            1960

            Mlle CLOCHARD viene sospesa dalla sua carica di Vice-Presidente,
           
La sezione A viene resa effettiva,
            Un appello viene rivolto agli allevatori di incroci industriali della Marans perchè anche essi si iscrivano,

            Pubblicazione di cartoline postali Marans Bianca e Marans Cucù.

            1961

            Pubblicazione di una cartolina a colori (vassoio d'uova),
            Creazione di una categoria "produttori di uova extra rosse" della Marans e dei suoi incroci.
            Data la mancanza assoluta di documentazione fotografica, un appello viene rivolto a tutti i membri del M.C.F. per la realizzazione di foto dei soggetti o degli allevamenti.

            1963             13 iscritti.            Mr BACHELIER, Presidente (dopo la scomparsa di Mr LIET).

            In occasione della A.G. del 1mo giugno 1963, ogni allevatore presente dichiara che la sua produzione non basta a soddisfare la domanda e che il collocamento dei prodotti non presenta alcun problema.

            Monsieur MEURAUD, rappresentante della Direzione dei Servizi Agricoli della Charente Maritime sottolinea che , «... senza le attenzioni prestate dalla sezione B (amatori) ed i riconoscimenti che essa guadagna alle esposizioni, la conoscenza della razza Marans sarebbe poco diffusa, ma che d'altra parte, se la sezione A (industriali) non fosse presente per rispondere alla domanda, la sezione B diverrebbe una incantevole sezione onorifica».

            1964

            Dimissioni di Mr SIGNAC che, per lettera, auspica che vengano ammessi al M.C.F. soltanto gli allevatori selezionatori
            di razza pura.
            Standard :
«i tarsi sono tollerati grigi e più scuri per la varietà Nero-ramato».
           
Il principio della omologazione degli allevamenti viene soppresso all'unanimità.
            La domanda di uova extra-rosse è in crescita.

            1965

Installazione di cartelli ai lati delle statali 137 e 138 ter :
"Marans, capitale della gallina dalle uova extra-rosse"

Panneaux implantés à l'entrée de Marans en 1965

            Lunga corrispondenza avicola tra il Presidente BACHELIER e Mme Germaine JOLIOT, allevatrice amatoriale di Nero ramato, a Bellefontaine (91).
            Mme JOLIOT svolge un lavoro di grande valore. Ella riceverà il Merito Agricolo alla bella età di 100 anni ed apparirà ancora nel numero dei membri del ristrutturato MCF dopo il 1991.
            Le sue testimonianze scritte ed i suoi archivi personali sul MCF saranno un aiuto prezioso dopo il 1991.

            1966            Edizione di cartoline postali (Marans, Capitale dell'uovo extra-rosso).

            Ultima Assemblea Generale : 30 Aprile 1966.
            Mr BOUGRAIN DUBOURG, Presidente,
            Mr CORDIER, Vice Presidente,
            Mr BOUSSIRON, Vice Presidente,
            Mr PRIOUZEAU, Tesoriere,
            Mme PRIOUZEAU, Segretario.

Si nota che:

            1-  la varietà Bianca è in netta regressione.
            2-  la varietà Nero-ramato è difficile da fissare in ragione del suo standard.

Se la selezione e la promozione della Marans hanno incontrato tante difficoltà, è in parte a causa di disaccordi alimentati da uno standard dalle modifiche spesso annunciate ma mai effettuate. Non essendo state ancora molto sviluppate le leggi della trasmissione di certi caratteri propri alla Marans, anche se questo lavoro effettuato senza riscontri favorisca conflitti e divisioni.

            3-  la varietà Cucù-Argentata è sempre più richiesta.
Come attesta un documento archiviato, un lotto di un gallo e dieci pollastre di varietà Cucù-argentata provenienti dall'allevamento di Mr BOUSSIRON, viene spedito su richiesta di Madame DE GAULLE, prima signora di Francia, alla fattoria di COLOMBEY LES DEUX EGLISES.

            4-  la domanda di galli Marans destinati ad assicurare stirpi da incrocio è sempre più forte.
Esposizione di Londra : 40 soggetti Marans esposti.
Missione ufficiale sovietica in visita in Francia, per la quale Mr BOUGRAIN DUBOURG riceve l'incarico di organizzare il programma di visita, in particolare «lasia sperare in scambi futui per tutto».

            Periodo dal 1967 al 1991

            Il registro delle delibere si ferma al 30 Aprile 1966.

Dopo questa data, troviamo in archivio soltanto della posta degli allevatori indirizzata alla sede sociale che testimonia la vita dell'associazione. Nessuna iscrizione?.
            Una lettera del Luglio 1968 parla di 175 galline di razza moscovita deponenti più di 220 uova per gallina all'anno, inviate al Presidente Patrice BOUGRAIN-DUBOURG, allo scopo di procedere ad incroci rigeneratori con la Marans, i quali si sono rivelati completamente negativi : catastrofici a livello del colore dell'uovo e e produttori di un fattore scuro nella colorazione degli occhi.
            Durante tutto questo periodo, una nutrita corrispondenza testimone dell'interesse sempre vivo degli allevatori della Marans, permette al Presidente del MCF di stilare una lista di indirizzi dei simpatizzanti ed allevatori alla ricerca di riproduttori.
            In quest'epoca, le Marans della varietà Nero-ramato accedono molto raramente ai più alti premi nelle esposizioni (GPH o GPE - Gran premio di Allevamento o Gran Premio d'Onore).

            Negli anni 80-90, numerosi contatti erano stati presi con Mr BOUGRAIN DUBOURG in particolare da allevatori appassionati del Nord della Francia che sentivano la necessità di rendere vita al club contattando tutte le persone interessate alla Marans.

            1991

            Il 19 Gennaio, su proposta di Monsieur BOUGRAIN DUBOURG, l'Assemblea del M.C.F. riunita ad Ohis (02) elegge :

Monsieur DEPREZ Serge            Presidente,
Monsieur LIEDTS Michel             Tesoriere.

Conformement allo statuto, la sede sociale dell'associazione viene spostata al : 12, rue de l'église a OHIS - (02500), domicilio del nuovo presidente.

            La nuova squadra del M.C.F., è persuasa della legittimità e della forza di valori quali l'identità, il territorio, il rispetto dell'animale, ma anche della conoscenza delle leggi genetiche e della sua applicazione a metodi di selezione rigorosi.

            Questi valori non possono che stabilirsi sulla base di un lavoro serio e di lunga durata, ricostituendo le stirpi disperse, facendo una ricerca storica precisa, contattando i migliori specialisti (in genetica, in particolare), rinnovando il dialogo con la S.C.A.F, costituendo una documentazione ed attenendosi al proprio compito.

            Mr André DUSSUD, allora Presidente della Société Centrale d'Aviculture de France ci conforta nella nostra idea di apportare dell modifiche allo standard, sempre annunciate in modo ricorrente nel libro giornale del MCF fin dal 1929 ma mai realizzate, poichè alcune scoperte in campo genetico non erano mai state sfruttate.
Ovviamente, non si tratta di sconvolgere il tutto, ma di chiarire qualche punto essenziale che aveva messo in difficoltà gli allevatori e nuociuto alla reputazione della varietà Nero-ramato e di quelle che stavano per divenire la Frumento e la Fulva a coda Nera.
            La nuova squadra aveva compreso allora che lo sfruttamento della Marans dismesso tra i professionisti sarebbe sopravvissuto di lì in poi attraverso il reclutamento del maggior numero possibile di piccoli allevatori, che avrebbero conservato e migliorato le stirpi.
            In effetti, ricordiamo a questo proposito che dal 1963, Mr MEURAUD rappresentante la Direzione dei Servizi Agricoli della Charente Maritime, dichiara già che «soltanto le attenzioni portate dalla sezione B del Marans Club de France (gli allevatori amatoriali) ed i risultati che essa consegue alle esposizioni, hanno assicurato la propagazione della Marans».

Recuperando gli indirizzi di quei numerosi allevatori sparsi per tutta la Francia ed anche in Belgio, che avevano scritto alla sede sociale del MCF, un bollettino n.0 viene spedito nel novembre 1991, allo scopo di permettere il loro raggruppamento.
120 allevatori risposero a questo appello iscrivendosi e ponendo le basi di un rinnovamento del MCF.

            1992            Il MCF rinasce per le iscrizioni infine pagate dai suoi membri. Conta 140 aderenti.

            Primo Campionato di Francia a ROCHEFORT SUR MER.

Il bollettino N° 1 appare nel maggio 1992 con la lista degli aderenti al M.C.F. in regola con l'iscrizione e delle varietà allevate, oltre alla lista dei delegati regionali.

            Un primo campionato di Francia viene riorganizzato a Rochefort sur Mer, per rimarcare la volontà del gruppo dirigente di riallacciarsi al luogo d'origine della Marans, ma esso sarà anche "itinerante", cioè allestito ogni anno in una regione diversa, poichè la Marans è diffusa su tutto il territorio nazionale ed anche al di fuori.

            Il logo del M.C.F. viene riattualizzato in linea con quello che è sempre stato, cioè rievocando il colore eccezionale dell'uovo e l'aspetto della Marans.
            Uno spillo M.C.F. ed un adesivo vengono ad accrescere l'identità dell'associazione

            Viene istituito un servizio di fornitura di anelli ufficiali.

            Il MCF studia e intraprende delle ricerche sulla varietà Cucù-argentata che era stata per lungo tempo la più diffusa.

            L'équipe del M.C.F. auspica la ripresa dei contatti con il Marans-Club Inglese.

            1993

            150 aderenti.            Campionato di Francia a CAMBRAI

            Viene stabilita una scheda di colorazione delle uova , (importante strumento di lavoro per fissare delle prove oggettive).

            Lo standard, modificato in seguito a produttivi contatti con Marylène Le Goff, giudice avicolo, ed alla volontà di Jean Claude Periquet di rapportarsi ai Clubs specializzati, viene adottato definitivamente e ratificato dalla commissione degli standards.

            Il MCF prosegue le sue ricerche sulla varietà Nero-Ramata e scrive un articolo basilare sulla Marans Frumento che si trova ad illuminare anni di oscurantismo.

            Il 2do campionato di Francia della Marans e del suo uovo ha luogo a CAMBRAI, come l'assemblea generale del MCF:

            Mr DEPREZ Serge, Presidente,
            Mme LE GOFF Marylène, Vice Presidente,
            Mr LE GOFF Joseph, Vice Presidente,
            Mr MAUFROY Bernard, Vice Presidente,
            Mr LIEDTS Michel, Tesoriere.

            1994

            190 adhérents            Campionato di Francia ad AVIGNON.

            Il MCF complèta le sue ricerche sulla varietà Frumento e comincia ad occuparsi della varietà Fulva a coda nera.

            André DUSSUD porta a conoscenza il MCF di uno studio realizzato sulla Marans nel giornale "La vie à la campagne" del 1931 dove sono pubbilcate le più antiche foto conosciute della Marans. Questo articolo è pubblicato integralmente dal MCF.

            1995

            210 adhérents.            Campionato di Francia a TOULOUSE.

            Pubblicazione di uno "Speciale Marans Bianca" varietà ricostituita dopo molti anni tra gli altri da Mr Jean Veret o anche Mr Etienne Coti.

            Il M.C.F. è di nuovo presente al Salon de l'Agriculture di Parigi. Dei pulcini vengono richiesti, talvolta a migliaia, in Francia, in Africa e i Dom Tom, e le richieste non possono essere soddisfatte.

            Dopo "La Marans Bianca", il MCF termina i suoi studi sulle varietà pubblicando un articolo dedicato alla Marans Nana.

            Dei Premi d'Onore, ed anche dei Grand Prix d'Esposizione sono di nuovo assegnati alla Marans in diverse esposizioni.

            1996

            250 adhérents.            Campionato di Francia NEVERS.

            Degli allevatori professionali si interessano nuovamente alla Marans e contattano il M.C.F.

            1997

            265 adhérents.            Campionato di Francia a COLMAR.

            Il servizio di fornitura degli anelli viene gestito con efficienza dal tesoriere: Michel LIEDTS.

            Si adottano i delegati regionali.

            1998

            309 aderenti e 6100 anelli ufficiali distribuiti.

            Campionati di Francia a CHÂTELLERAULT.

            "Nazionale pollame"; 200 Marans esposti.

            Il lavoro del MCF comincia ad essere riconosciuto nei diversi organi avicoli ufficiali.

            In seno all'Assemblea Generale: si rende conforme lo statuto con la legge del 1901. Elezione di un Consiglio di Amministrazione di 12 membri.

            Il Vice Presidente del Consiglio Generale della Charente, Jean HAREL, ed il Vice Presidente del Consiglio Regionale del Poitou Charente, Louis MALLET, entrambi allevatori ed aderenti, constatando l'ottimo funzionamento del MCF, auspicano che gli organi regionali si interessino al futuro della Marans. L'idea di un Campionato Europeo a Marans nel 2000 è adottata all'unanimità.

La redazione del libro dedicato alla Marans, un poster e l'edizione di cartoline postali vengono deliberati.

Da questo momento, una grande parte degli obiettivi che il gruppo del MCF si era dato dopo il 1991 è sul punto di essere realizzata poichè i mezzi utilizzati sono, questa volta, di indirizzo economico, qualitativo e culturale.

            Nascita del Marans Club Tedesco nel Settembre 1998 nel rispetto dei principi e dello standard, con la volontà di lavorare in stretta collaborazione.

            1999

            380 aderenti            12 000 anelli ufficiali vengono spediti ai membri.

            Campionati di francia a La ROCHE SUR FORON :
Una esposizione di 90 soggetti della sola Marans Nero-ramato ed una presentazione di uova extra rosse eccezionale.

            Le idee lanciate a Châtellerault si concretizzano :

Per tutelare il progresso qualitativo necessario ad un allevamento avicolo di qualità tanto nel luogo di origine che su tutto il territorio nazionale, si attuano delle commissioni di studi con l'Istituto di Ricerca sulla Qualità Agroalimentare di Poitiers, con ilsostegno e l'azione efficace del Dipartimento della Charente Maritime, della Regione Poitou Charente, del Parco Interregionale del Marais Poitevin e del Presidente della Société Avicole d'Aunis Saintonge.

La Camera dell'Agricoltura, la Città di Marans con il suo sindaco Mr BOUCHEREAU, si impegnano in questo progetto ed auspicano, da lì al 2002, sulla bas edi un'idea di Jean HAREL, la creazione di un Conservatoire de la Marans.

            Le riunioni si moltiplicano. Il Presidente del M.C.F. sottolinea la dimensione nazionale, ed anche Europea della Marans.

            Un manifesto per il campionato Europeo di Marans 2000 viene realizzato in collaborazione con tutti i partners. Esso viene diffuso largamente tra i membri del M.C.F., al salone dell'Agricoltura e nelle regioni.

 

            L'anno 2000 ed il futuro...Campionato Europeo a MARANS.

La soglia di 400 aderenti al MCF viene nettamente oltrepassata alla fine del 2000.
Inoltre, il MCF è il più grande club francese specializzato in una razza di pollame di razza pura.

            La stampa nazionale si interessa del fenomeno Marans attravero numerosi articoli immessi nell'archivio del M.C.F.

            Il campionato 2000, con il record di più di 400 polli Marans, magnifico successo per la razza, ha segnato una svolta importante per il MCF con la pubblicazione del libro, del poster, delle cartoline postali e di un grande pannello di esposizione.

            Il MCF riafferma, a proposito della selezione della Marans, il rifiuto assoluto di ogni incrocio ed il rispetto del fenotipo, preservando il colore dell'uovo e le colorazioni del piumaggio.

            Esso informa ed incoraggia i suoi allevatri a lavorare per ottenere una diversità genetica sempre più importante ed a lottare anche contro gli effetti eventualmente nefasti della consanguineità.

            I membri del M.C.F., attraverso il progetto del Conservatorio, si augurano, al di là della conservazione della razza, di sostenere il suo rilancio ed il suo reimpianto assicurando ilcontrollo di questo sviluppo. E' anche fuori questione il lanciarsi su un cammino produttivista o irragionevole.

            Il benessere dell'animale, il rispetto dell'ambiente e la qualità della produzione ne dipendono.

            Il presente sito del MCF nasce con il nuovo millennio il 1mo gennaio 2001 ; esso permette di ricevere regolarmente messaggi dalla Francia, dall'Europa, dal Canada, dagli USA... Contribuisce all'aumento del numero degli aderenti ed ad una informazione esaustiva e corretta a vantaggio degli amatori della Marans, in France e fuori dalle nostre frontiere.


Incremento dei membri del MCF dopo il 1991:

Dal 1991, anno dell'ingresso nel Marans-Club de France dell'équipe attuale, la progressione del numero di aderenti è positiva e regolare .
Questa affermazione, confortata anche nel 2001, fa del MCF, con
500 membri alla fine del 2002, il più importante club francese specializzato in un solo pollo di razza pura.

aderire al MCF

 

home page

ritorno ad inizio pagina

© (copyright) MCF 1991/2005
all rights reserved